THE WORLD
OF SCAME

Italy

Parre (Bergamo)

Please, select your language

Ricerca prodotto


Navigator

   

INTERRUTTORI DI MANOVRA-SEZIONATORI


 

GENERALITÀ

La normativa CEI 64-8 prevede l'installazione negli impianti di dispositivi di sezionamento e interruzione in modo da realizzare le seguenti funzioni:

A - Sezionamento per manutenzione elettrica
B - Interruzione per manutenzione non elettrica
C - Manovra di emergenza
D - Comando funzionale

 

A - Sezionamento per manutenzione elettrica

Il dispositivo di sezionamento deve permettere con sicurezza la manutenzione elettrica dell'impianto o della macchina e deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • sufficiente distanza di isolamento tra i contatti aperti
  • blocco meccanico per evitare la chiusura non intenzionale
  • sezionamento di tutti i conduttori attivi
  • sicura apertura dei contatti con leva di comando in posizione di aperto

Gli apparecchi da utilizzarsi per le operazioni di sezionamento possono essere:

  • sezionatori, interruttori di manovra
  • interruttori automatici
  • prese e spine (fino a 16A)
  • le cartucce per fusibili
  • le barrette

 

B - Interruzione per manutenzione non elettrica

Per le normali operazioni di manutenzione non elettrica sulle macchine non è richiesta l'interruzione di tutti i conduttori attivi. Se il dispositivo non è sotto controllo diretto dell'operatore deve poter essere bloccato in posizione di aperto (o richiuso entro involucri). Possono essere utilizzati i seguenti dispositivi:

  • interruttori di manovra
  • interruttori automatici
  • ausiliari di comando di contattori
  • prese e spine (fino a 16A)

 

C - Manovra di emergenza

La norma CEI 64-8 dà la seguente definizione:

" Il comando di emergenza è l'operazione avente lo scopo di agire sull'alimentazione elettrica per eliminare rapidamente i pericoli di folgorazione".

" L'arresto di emergenza è l'operazione avente lo scopo di interrompere l'alimentazione tutte le volte che parti meccaniche, azionate elettricamente, possano essere causa di pericolo (scale mobili, ascensori, macchine utensili ...)"

I dispositivi usati per il comando e l'arresto di emergenza, devono essere installati in modo che il loro azionamento sia rapido ed avvenga con una sola operazione. Le maniglie, leve o pulsanti di tali dispositivi devono essere di colore rosso su fondo giallo.

Possono essere utilizzati:

  • Interruttori di manovra
  • Interruttori automatici
  • Circuiti ausiliari a diseccitazione

Gli apparecchi impiegati per il comando e l'arresto di emergenza devono interrompere la corrente di pieno carico del circuito

 

D - Comando funzionale

Il comando funzionale ha lo scopo di realizzare la marcia o l'arresto degli utilizzatori. Il dispositivo non deve necessariamente interrompere tutti i conduttori attivi e può essere realizzato con:

  • Interruttori di manovra
  • Dispositivi a semiconduttore
  • Interruttori automatici
  • Contattori, relè ausiliari
  • Prese e spine (fino a 16A)

 


 

DEFINIZIONI

 

Sezionatore
CEI 17-11 e CEI 44-5
Apparecchio meccanico di manovra che, per ragioni di sicurezza assicura, nella posizione di aperto, una distanza di sezionamento che soddisfa a condizioni specificate. Un sezionatore è capace di aprire e chiudere un circuito quando la corrente è di entità trascurabile ed è capace di portare in posizione di chiuso la corrente nominale e per un tempo specificato la corrente di corto circuito.

 

Interruttore di manovra
CEI 17-11 e CEI 44-5
Apparecchio di manovra destinato a stabilire, portare e interrompere correnti in condizioni normali di circuito e a portare per una durata specificata correnti in condizioni di corto circuito

 

Interruttore automatico
CEI 17-5 e CEI 23-3
Apparecchio di manovra capace di stabilire, portare e interrompere correnti in condizioni normali di circuito e stabilire, portare per un determinato tempo e interrompere automaticamente correnti di guasto.

 

Unità combinata con fusibili
CEI 17-11
Apparecchio realizzato da un costruttore, risultante dalla combinazione, in un assieme unico, o di un interruttore di manovra, o di un sezionatore con uno o più fusibili.

 

Dispositivo di arresto di emergenza
CEI 44-5
Può essere un interruttore azionato manualmente o a distanza mediante la diseccitazione di un circuito di comando e con le seguenti caratteristiche:

  • Deve essere capace di interrompere la corrente del motore più grande della macchina quando questo è in condizioni di rotore bloccato, più la somma delle correnti di ordinario funzionamento di tutto il resto dell’equipaggiamento.
  • Non deve interrompere l'alimentazione ad equipaggiamenti ausiliari quali mandrini magnetici o dispositivi di frenatura che debbono continuare a funzionare anche in condizioni di emergenza. Il riarmo di un dispositivo di emergenza non deve far riavviare alcuna parte della macchina (art. 5.6.1.2.)
  • La manopola di comando deve essere di colore rosso su fondo giallo (art. 5.6.1.3.)

 

Dispositivo di sezionamento dell'alimentazione
CEI 44-5
E' un dispositivo di sezionamento con comando manuale per permettere di separare l'intero equipaggiamento elettrico di una macchina dall'alimentazione durante la pulizia, manutenzione, riparazione e lunghe interruzioni di servizio:

  • Deve essere in grado di interrompere la corrente nominale prevista per la categoria di impiego AC-23 (IEC 408).
  • La manopola di comando non deve essere di colore rosso, è raccomandato il colore nero o grigio (art. 5.6.2.2.)
  • Deve poter essere bloccato nella posizione di aperto, per esempio mediante un lucchetto (art. 5.6.2.2.)

 


 

PRINCIPALI CARATTERISTICHE ELETTRICHE DEGLI INTERRUTTORI-SEZIONATORI (CEI 17-11)

Corrente nominale termica Ith:
Massimo valore di corrente specificato dal costruttore che l'apparecchio "a giorno" può portare nel servizio di 8 ore quando provato in aria libera, senza che le sovratemperature delle sue varie parti superino i limiti specificati (p.e.: max deltaT per i terminali 70°C)

Corrente di impiego nominale Ie:
E' la corrente assegnata dal costruttore e tiene conto della tensione di impiego nominale, della frequenza, del servizio nominale, della categoria di utilizzazione e del tipo di custodia.

Categoria di utilizzazione:
Definiscono le condizioni di prove dell'apparecchio durante le verifiche alla durata elettrica e al corto circuito. Sono previste le seguenti categorie:


Natura della corrente Categoria di utilizzazione Applicazione caratteristica

Corrente alternata AC 20 Connessione e distacco di circuiti a vuoto
AC 21 Connessione e distacco di carichi resistivi, compresi sovraccarichi moderati
AC 22 Connessione e distacco di carichi misti resistivi e induttivi, compresi sovraccarichi moderati
AC 23 Connessione e distacco di carichi costituiti da motori o altri carichi fortemente induttivi

Corrente continua DC 20 Connessione e distacco di circuiti a vuoto
DC 21 Connessione e distacco di carichi resistivi, compresi sovraccarichi moderati
DC 22 Connessione e distacco di carichi misti resistivi e induttivi, compresi sovraccarichi moderati (per esempio motori in derivazione)
DC 23 Connessione e distacco di carichi fortemente induttivi (per esempio motori in serie)

Per interruttori di manovra adatti al comando di motori, sono previste le categorie di utilizzazione AC2, AC3, AC4, e DC2, DC3, DC4 secondo l'appendice C della norma CEI 17-11 (IEC 408).

Tensione nominale di isolamento Ui
Definisce le distanze in aria e superficiali e le tensioni di prova. Solitamente la tensione di isolamento corrisponde al valore massimo della tensione di impiego

Tensione di impiego nominale Ue
E' il valore di tensione che combinato con il valore di corrente determina l'applicazione dell'apparecchio (categoria di utilizzazione)

Potere di interruzione
E' il valore di corrente, assegnata dal costruttore, che l'apparecchio è capace di interrompere alla tensione di impiego nominale. Il potere di interruzione è espresso dal valore efficace della componente alternata

Corrente di breve durata ammissibile
E' il valore di corrente che l'apparecchio può sopportare senza danneggiarsi (solitamente la durata è 1 secondo). Per corrente alternata è il valore efficace della corrente di prova.

Potere nominale di chiusura in corto circuito
E' il massimo valore di cresta della corrente presunta che l'apparecchio è in grado di chiudere con la tensione di impiego, alla frequenza nominale e con uno specifico fattore di potenza (o costante di tempo per corrente continua).

Corrente di corto circuito nominale condizionata da fusibile
E' la corrente di corto circuito nominale quando il dispositivo di protezione limitatore di corrente è un fusibile.

 


 

NORME DI RIFERIMENTO

Le norme di riferimento per i vari tipi di dispositivi sono le seguenti:

Interruttori di manovra sezionatori
CEI 17-11
CEI 23-11
IEC 408
VDE 0660 sez. 107
BS 5419

Interruttore generale e di emergenza
CEI 44-5
EN 60204-1
IEC 204-1
VDE 0113

Interruttori per comando motori (avviatori)
CEI 17-7
IEC 408
VDE 0660

 


 

CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI INTERRUTTORI DI MANOVRA SCAME/BREMAS

  • Corrente nominale: 16A e 32A
  • N° poli: 2, 3 e 4
  • Ui 660V
  • Materiale autoestinguente
    - UL94 grado V0
    - Glow wire 960°C
  • Doppia interruzione dei contatti
  • Apertura positiva
  • Grado di protezione morsetti IP20
  • Esecuzioni:
    - a giorno
    - box
    - retroquadro (montabili su rotaie DIN)
  • Cavi collegabili
    - MAX: 10/6 mm² v/f
    - MIN: 1,5/1 mm² v/f
  • Angolo di manovra leva 90°
  • Dispositivi di comando colore
    - nero
    - rosso (RAL 3000)
    - giallo (RAL 1021)
    - grigio (RAL 7035)
  • Blocco maniglia e lucchetti max 3
  • Feritoia di fissaggio normalizzata (46 mm)

 

 


 

Rev.15.0126      

 

Share
 
 
  Installatore
15 settembre 2017
31 dicembre 2017


3,27 Mb

Keep Calm and go shopping

Ricevi in omaggio un buono acquisto Amazon dal valore di € 20,00



 
 
 
Ricerca
Testo:
Codice:
Descrizione:
 
 
Utility
Scopri come trovare tra migliaia di configurazioni il quadro giusto per te.
Individua i prodotti compatibili con gli involucri preforati Scame.
 
 
Advertising
 

 
 
 
 

Cerca - Language [] - Site Map - Contact - Privacy - Legal Notice
©2005-2017 - SCAME PARRE S.p.A. - P.IVA IT 00137900163 - Active users: 686