THE WORLD
OF SCAME

Italy

Parre (Bergamo)

Please, select your language

Ricerca prodotto


Ti trovi in: HOME > InfoPOINT > News | 20101203.asp
Navigator

   

ScameOnLine
03 dicembre 2010


«Metrò Cina»
Energia dalla Scame Parre

La Scame Parre dà energia al metrò in Cina. Al gruppo seriano un ordine da 3,5 milioni per fornire quadri elettrici a due linee di Pechino. Soddisfatta l’azienda: «Risultato significativo»

 

Una commessa da 3 milioni e mezzo di euro. È il risultato raccolto dalla Scame Parre in Cina. Il gruppo elettrotecnico presieduto da Giovanni Scainelli si è aggiudicato la fornitura di quadri elettrici per le linee 6 e 8 della metropolitana di Pechino.

Lo annuncia Stefano Scainelli, direttore generale: «È la commessa più grande ottenuta finora in Cina. Si realizzerà tra il 2011 e il 2012. Per l’80% faremo i quadri elettrici in Cina e per il 20% a Parre».

Un «risultato significativo » per l’azienda premiata nei giorni scorsi ai China Awards, con altre società fra cui la Tesmec di Grassobbio, per il contributo dato all’Expo di Shanghai.

Con la Scame Top Electric di Pechino il gruppo ha in Cina la sua terza base produttiva, dopo Parre, con 290 dipendenti, e la slovacca Scame Sk Sro di Dolny Kubin, che ne conta altri 150. A Pechino la crisi aveva ridimensionato il personale da 100 a 70 dipendenti, che ora con il nuovo ordine torneranno a crescere.

In questi giorni il gruppo seriano sbarca anche per la prima volta al Motor Show, il salone automobilistico che aprirà domani a Bologna, e nello stand ospita la DeLorean, la mitica auto di «Ritorno al futuro» fatta rivivere in versione elettrica da un team bergamasco.

«Siamo a Bologna - spiega Scainelli - perché stiamo investendo in connettori e stazioni di ricarica e il Motor Show diventa una vetrina. Nell’immediato non ci sono grandi attese: le speranze sono per il futuro. È un mercato che se si svilupperà lo farà nel 2012-2013».

È una «nuova frontiera del business», come la definisce Scainelli, e mentre su questi terreni ricerca e innovazione avanzano, nel breve periodo la strategia di gruppo sarà orientata a consolidare lo sviluppo internazionale e dove possibile a recuperare in efficienza: «Le materie prime sono ai massimi - spiega - e i margini si comprimono».

L’operazione Cina, con l’acquisizione di due anni fa che ha dato una svolta alla presenza avviata nel 2005, è stata l’ultima tappa della crescita della Scame Parre nel mondo. «Dopo la crisi - spiega Scainelli - abbiamo rallentato lo sviluppo internazionale e nei prossimi due anni intendiamo consolidare le posizioni, con la crescita e il potenziamento delle filiali».

Dopo il calo del 23% del fatturato 2009 rispetto all’anno precedente, quest’anno si prevede una crescita del 15%: Scame Parre da sola dovrebbe attestarsi attorno ai 47 milioni di euro, mentre il consolidato dovrebbe arrivare all’incirca sui 70 milioni.

«L’auspicio - dice Scainelli - è recuperare tutto nel 2011. Però fare previsioni adesso è difficile. Si è visto anche quest’anno: la prima parte è andata bene, mentre nella seconda c’è stato un rallentamento».

L'Eco di Beragmo
3 dicembre 2010

 


Per saperne di più
- L'azienda: SCAME-TOP

 

Rev.15.0126      

 

Share
 
 
  Installatore
15 settembre 2017
31 dicembre 2017


3,27 Mb

Keep Calm and go shopping

Ricevi in omaggio un buono acquisto Amazon dal valore di € 20,00



 
 
 
Ricerca
Testo:
Codice:
Descrizione:
 
 
Utility
Scopri come trovare tra migliaia di configurazioni il quadro giusto per te.
Individua i prodotti compatibili con gli involucri preforati Scame.
 
 
Advertising
 

 
 
 
 

Cerca - Language [] - Site Map - Contact - Privacy - Legal Notice
©2005-2017 - SCAME PARRE S.p.A. - P.IVA IT 00137900163 - Active users: 676