THE WORLD
OF SCAME

Italy

Parre (Bergamo)

Please, select your language

Ricerca prodotto


Ti trovi in: HOME > InfoPOINT > News | 20080416.asp
Navigator

   

ScameOnLine
16 aprile 2008

Opere d’arte
a regola d’arte

Capita che, al termine della realizzazione di un quadro di distribuzione, l’installatore si soffermi ad osservarlo pieno di ammirazione per il proprio lavoro.

Non c’è da meravigliarsi.

Un quadro può essere un’opera d’arte.

E anche quest’affermazione non deve meravigliare.

Innanzitutto perché il termine arte non è fuori luogo, non a caso si dice “regola d’arte”.

In secondo, luogo perché il termine “quadro” associato ai lavori elettrici deriva proprio dal termine “quadro” che si utilizza in pittura.

Infatti i primi quadri elettrici - a fine ottocento - sono stati chiamati così perché erano rettangolari, costituiti da un fondo in legno o in ardesia e venivano appesi al muro.

E spesso avevano una cornice.

 

Le norme

Nulla da eccepire quindi se ci si ferma qualche secondo a rimirare la propria opera. Specie se è fatta tenendo conto di quanto indicano le norme.

In modo particolare la CEI 17-13/1 (CEI EN 60439-1) “Apparecchiature assiemate di protezione e manovra per bassa tensione Parte 1: Apparecchiature soggette a prove di tipo (AS) e apparecchiature parzialmente soggette a prove di tipo (ANS)”.

Ma non è la sola; vanno citate anche le seguenti:

  • Norma CEI 17-13/3 (CEI EN 60439-3 ) “Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT) Parte 3: Prescrizioni particolari per apparecchiature assiemate di protezione e di manovra destinate ad essere installate in luoghi dove personale non addestrato ha accesso al loro uso. Quadri di distribuzione (ASD)”;
  • Norma CEI 17-13/4 (CEI EN 60439-4) “Apparecchiature assiemate di protezione e di manovra per bassa tensione (quadri BT). Parte 4: Prescrizioni particolari per apparecchiature assiemate per cantiere (ASC)”;
  • CEI 23-48 (IEC 670) “Involucri per apparecchi per installazioni elettriche fisse per usi domestici e similari. Parte 1: Prescrizioni generali”;
  • CEI 23-49 “Involucri per apparecchi per installazioni elettriche fisse per usi domestici e similari. Parte 2: Prescrizioni particolari per involucri destinati a contenere dispositivi di protezione ed apparecchi che nell’uso ordinario dissipano una potenza non trascurabile”.

 

 

Quadri di distribuzione

Da parete
con portella
Da parete
senza portella
Da incasso
con portella
Da cantiere


 

Le caratteristiche

Ma torniamo al quadro di distribuzione vero e proprio.

Cosi come il pittore si fa aiutare da una conoscenza degli strumenti che adopera (tipo di pennelli, caratteristiche dei colori, tecniche di pittura), chi realizza un quadro sa che deve farsi aiutare da un azienda che gli offre il meglio per ottenere un’installazione a regola d’arte.
Ad esempio, specie nelle applicazioni industriali, per un quadro di distribuzione la caratteristica dell’essere stagno a IP65 è importante.

Così come è importante il sistema di allestimento.

È opportuno saper scegliere il quadro “giusto” (con portella trasparente o cieca, con o senza piastra di fondo).
Ed anche il materiale ha il suo peso nella scelta: si può optare per una speciale lega termoplastica ad alta resistenza, oppure per il metallo verniciato, o, ancora per l’acciaio inox.
E, nelle applicazioni industriali è bene offrire un quadro con isolamento completo, autoestinguenza, stabilità dimensionale, resistenza agli uri e agli agenti chimici e atmosferici.

Il committente non potrà che apprezzare.

Ma si può scegliere anche un quadro ad elevata modularità e tale per cui le operazioni di assemblaggio, installazione e cablaggio siano semplificate al massimo. Una serie offre una gamma di componenti modulari ed intercambiabili fra i diversi involucri tale che questi ultimi possono essere sovrapposti o affiancati fra loro quando presentano larghezza o altezza uguali.
Inoltre il tutto è facilitato da quadri che hanno la stessa larghezza e diversi componenti in comune come guide DIN, piastre modulari, pannelli ed accessori.

 

Un bel quadro

Infine la bellezza del quadro, tanto apprezzata una volta finito, e accertatisi della sua funzionalità rispetto alle esigenze del committente, deriva anche dal suo design.

Questa caratteristica non va dimenticata, anche perché basta scegliere l’azienda giusta e il prodotto a catalogo con questa caratteristica si trova.


Per saperne di più
- Prodotti: Involucri per apparecchi elettrici
- InfoTECH: Norma Tecnica CEI 17-13/1
- InfoTECH: Norma Tecnica CEI 17-13/4
- InfoTECH: Norma Tecnica CEI 23-48
- InfoTECH: Norma Tecnica CEI 23-49

 

Rev.16.1004      

 

Share
 
 
  Installatore
15 settembre 2017
31 dicembre 2017


3,27 Mb

Keep Calm and go shopping

Ricevi in omaggio un buono acquisto Amazon dal valore di € 20,00



 
 
 
Ricerca
Testo:
Codice:
Descrizione:
 
 
Utility
Scopri come trovare tra migliaia di configurazioni il quadro giusto per te.
Individua i prodotti compatibili con gli involucri preforati Scame.
 
 
Advertising
 

 
 
 
 

Cerca - Language [] - Site Map - Contact - Privacy - Legal Notice
©2005-2017 - SCAME PARRE S.p.A. - P.IVA IT 00137900163 - Active users: 711