THE WORLD
OF SCAME

Italy

Parre (Bergamo)

Please, select your language

Ricerca prodotto


Ti trovi in: HOME > InfoPOINT > News | 20071210.asp
Navigator

   

ScameOnLine
10 dicembre 2007

La nuova direttiva EMC
(Compatibilità Elettromagnetica)

E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario 228 della Gazzetta Ufficiale 261 del 09 Novembre 2007 il decreto legislativo numero 194/2007 che recepisce la direttiva 2004/108/CE, in merito al riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri, relative alla compatibilità elettromagnetica.

Questo decreto annulla e sostituisce il D.Lgs 615/96 e le successive modifiche, che pure recepivano la direttiva 89/336/CEE in materia di EMC, e non apporta sostanziali modifiche alla struttura di base (campo di applicazione e requisiti essenziali) del vecchio decreto, ma introduce chiarimenti ed alcune novità.

Le principali novità riguardano i seguenti argomenti:

  • Eliminazione degli “Organismi competenti” che avevano il compito di fornire un supporto tecnico alle aziende, nel caso non venisse applicata la norma armonizzata nella valutazione di conformità ai requisiti essenziali.
  • Modificazione del ruolo degli “Organismi notificati” ai quali il costruttore doveva rivolgersi nel caso di apparecchiature radioemittenti. Per questo c’è una specifica direttiva (RTTE 1995/5/CE), il costruttore può comunque ricorrere agli “organismi notificati” per avere assistenza in merito alla valutazione di conformità ai requisiti EMC.
  • Chiarimento delle modalità di applicazione della direttiva agli impianti fissi che comprendono anche le macchine di grandi dimensioni e le reti (es. centrale elettrica).
    Per gli impianti fissi è obbligatorio il rispetto dei requisiti essenziali, anche se non è obbligatoria la marcatura CE e, più in particolare, l’applicazione delle procedure per la valutazione di conformità degli articoli 9 e 10.
    Nell’ambito degli impianti fissi è possibile inoltre installare apparecchiature non conformi ai requisiti della direttiva, a condizione che le stesse apparecchiature siano destinate solamente a tali impieghi (laddove la valutazione viene eseguita sull’impianto completo).
  • Obbligo di identificare i prodotti con il tipo, il lotto, il numero di serie o con qualsiasi altra informazione che ne permetta l’identificazione.
    Ciascun prodotto deve essere accompagnato dal nome e dall’indirizzo del fabbricante e, se questi non ha sede nell’Unione Europea, dal nome e dall’indirizzo del suo rappresentante o dell’importatore.


Le informazioni relative a precauzioni nell’installazione, utilizzo, assemblaggio, ecc. devono essere obbligatoriamente redatte in Italiano o nella lingua del paese dove i prodotti sono venduti.

La direttiva 2004/108/CE è entrata in vigore il 20 Luglio 2007 e prevede un periodo transitorio di ventiquattro mesi trascorsi i quali solo prodotti conformi con i nuovi requisiti potranno essere posti sul mercato.


Per saperne di più
- EurLex: Direttiva 2004/108/CE
- Gazzetta ufficiale: il portale

 

 

Rev.16.1004      

 

Share
 
 
  Installatore
15 settembre 2017
31 dicembre 2017


3,27 Mb

Keep Calm and go shopping

Ricevi in omaggio un buono acquisto Amazon dal valore di € 20,00



 
 
 
Ricerca
Testo:
Codice:
Descrizione:
 
 
Utility
Scopri come trovare tra migliaia di configurazioni il quadro giusto per te.
Individua i prodotti compatibili con gli involucri preforati Scame.
 
 
Advertising
 

 
 
 
 

Cerca - Language [] - Site Map - Contact - Privacy - Legal Notice
©2005-2017 - SCAME PARRE S.p.A. - P.IVA IT 00137900163 - Active users: 1077